La scelta era obbligata, non ci siamo inventati niente: abbiamo raccolto una tradizione e in questa tradizione c’erano un sans serif di mano felicissima e umanista, disegnato da Eric Gill, un corsivo all’inglese, un garaldo e un bodoniano.

Sono solo quattro caratteri ma riuniscono un mondo completo. Tutti caratteri raffinati ma con personalità molto diversa.
Ed è così che in soli 4 caratteri si possono far stare gli ultimi 400 anni di scrittura e di eleganza.